×
Menu

BMX Race

  Filtri
Colori
Marca
Nome Telaio
Diametro ruota
Altezza manubrio
Materiale Forcella

Buono a sapersi

La nascita della BMX race

BMX sta per "Bicycle Motocross", e come dice il nome, lo sport ha preso ispirazione dal motocross. La BMX race è la disciplina BMX più simile al motocross. La BMX race è nata nel 1970, ma all'inizio, i piloti usavano biciclette classiche. Dopo un po', è diventato uno sport talmente popolare che i produttori di bici hanno iniziato a progettare BMX da corsa realizzate appositamente per i percorsi fuoristrada. Il che ha dato vita a bici più robuste e durevoli.

BMX da adulto: le differenze tra una BMX da race e una da freestyle

Le BMX da race sono disponibili in tantissime taglie: quella più comune è la 20", ma possono addirittura essere fatte su misura. Il telaio di una BMX da gara è in alluminio e questo materiale lo rende molto più leggero rispetto al telaio di una BMX da freestyle che invece è fatto di acciaio. Le BMX da race sono progettate principalmente per raggiungere alte velocità, ma devono anche essere robuste per resistere ai salti e al fango delle piste. In realtà, molte bici da gara sono adatte anche per essere utilizzate per gli spostamenti di tutti i giorni. Infatti, potrai usare la tua BMX da race non solo per le gare, ma anche per andare in giro per la tua città.

Come si svolge una BMX race?

In una gara di BMX ci sono otto rider che competono l'uno contro l'altro. Con lo scopo di arrivare primi, gli otto sfidanti corrono su speciali piste sterrate tra salti e curve mozzafiato. Sono così veloci che un giro dura solo 30 secondi. Le piste fuoristrada hanno una serie di salti e tornanti, ognuno con un design e nome specifico. Inoltre, all'inizio della corsa, c'è sempre un dosso alla partenza così che i rider possano guadagnare velocità per tutta la corsa.

SkatePro